Languages

Socials

Share us:


Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Delicious

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Digg

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in FaceBook

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Google Bookmarks

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Stumbleupon

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Technorati

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Settimana perturbata: forte Maltempo in arrivo sulla Campania

L'ondata di maltempo in arrivo sull'Italia sarà particolarmente intensa. Dopo una prima parte della giornata di Lunedi tutto sommato discreta, le condizioni atmosferiche subiranno un sensibile peggioramento nel corso della serata per l'arrivo di una forte perturbazione alimentata da un centro di bassa pressione ubicato nei pressi delle isole Baleari, il quale attiverà sulle nostre zone forti venti di scirocco. Nella giornata di martedi tale vortice ciclonico avrà raggiunto la Sardegna, interessando con le sue spirali gran parte dell'Italia, in particolar modo le regioni tirreniche. Infatti la regione Campania si troverà direttamente esposta a al flusso perturbato e si troverà in una pericolosa linea di convergenza tra i venti di scirocco e il fronte freddo in arrivo da sud-ovest. Le precipitazioni cominceranno a coinvolgere il nostro territorio regionale, secondo il modello WRF della parthenope, a partire dalle ore 23 della serata di lunedi e andranno intensificandosi nel corso della notte con picchi probabilmente prossimi ai 30-40mm sulle zone più esposte. Le piogge più intense e persistenti sono attese nella serata di martedi, grazie all'avvicinarsi del centro di bassa pressione che si posizionerà sul centro Italia ed esporrà la nostra regione a forti venti di libeccio. Di conseguenze anche le condizioni meteo-marine saranno avverse, tanto che probabilmente saranno interrotti i collegamenti con le isole minori. Le temperature non subiranno grosse variazioni. Nei giorni successivi il tempo continuerà ad essere variabile-perturbato per il continuo afflusso di correnti instabili provenienti dai quadranti occidentali. Secondo le ultime elaborazioni dei modelli matematici, nella seconda parte della settimana si instaureranno correnti più fredde dai quadranti nord occidentali, le quali favoriranno un moderato calo delle temperature in un contesto sempre inaffidabile ed incerto.