Languages

Socials

Share us:


Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Delicious

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Digg

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in FaceBook

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Google Bookmarks

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Stumbleupon

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Technorati

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Regione Campania - Previsioni meteorologiche per il week-end del 03-04 Febbraio 2018

 

Previsioni meteorologiche per il week-end del 03-04 Febbraio 2018

La regione Campania è interessata da una circolazione di bassa pressione, attualmente localizzata sui bacini centro-occidentali del Mediterraneo. Il fine settimana, pertanto, trascorrerà all’insegna di tempo instabile, con precipitazioni particolarmente diffuse soprattutto nella prima parte della giornata di domani. Le temperature subiranno una graduale diminuzione.

SABATO 03 Febbraio 2018: nelle ore notturne e in mattinata si prevedono condizioni di cielo molto nuvoloso, con precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio. I fenomeni si manifesteranno in forma particolarmente diffusa sulla bassa Irpinia e sul Cilento. In seguito prevarranno condizioni di spiccata variabilità, con precipitazioni più localizzate e meno intense, nevose sino a quote di media o bassa montagna. Temperature: minime in calo, con valori di 7-9°C sulle aree costiere e di 3-6°C sulle aree interne; massime in lieve flessione, con valori di 14-15°C sui settori costieri e di 10-13°C sulle aree interne. Venti: sud-occidentali, da tesi a forti, con raffiche di burrasca o burrasca forte, tendenti a disporsi da ponente e ad attenuarsi. Mare: da agitato a molto agitato.

Previsioni per la città di Napoli: sono attese condizioni di cielo nuvoloso o molto nuvoloso, con possibili precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio, più frequenti nella prima parte della giornata. Temperature: minime in calo, con valori di 7-9°C, massime in leggera flessione, con valori di 13-15°C. Venti: meridionali, da tesi a forti, tendenti a disporsi da occidente nella seconda parte della giornata e ad indebolirsi.

 

DOMENICA 04 Febbraio 2018: in mattinata sono attese condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso, con possibili locali fenomeni sui settori costieri centro-meridionali e sulla bassa Irpinia; le precipitazioni assumeranno carattere nevoso sino a quote di bassa montagna. In seguito, le condizioni atmosferiche subiranno un graduale miglioramento. Temperature: minime in ulteriore lieve calo, con valori di 5-7°C sulle aree costiere e di 1-4°C sulle aree interne; massime in diminuzione, con valori di 11-12°C sulle zone costiere e di 7-10°C sui settori interni. Venti: in prevalenza deboli dai quadranti settentrionali.

Previsioni per la città di Napoli: nelle prime ore del mattino sono attese condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso, con possibili residue precipitazioni. Nel corso della giornata le nubi tenderanno a diradarsi, lasciando spazio a schiarite. Temperature: in lieve calo, con valori minimi di 6-8°C e valori massimi di 11-12°C. Venti: in prevalenza deboli dai quadranti settentrionali, tendenti a disporsi da levante in serata.

 

Analisi sinottica e tendenza per i prossimi giorni

Il Mediterraneo centro-occidentale è interessato da una circolazione di bassa pressione, generatasi a seguito dell’interazione tra aria fredda di provenienza nord-europea ed aria più mite delle medie latitudini. La penisola italiana, pertanto, è interessata da sostenute correnti meridionali, le quali danno luogo a condizioni di spiccata instabilità atmosferica sulle regioni centrali e su quelle nord-orientali. Nelle prossime ore, la struttura ciclonica si muoverà verso levante, favorendo un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche; in particolare, nella giornata di domani, le aree più penalizzate saranno i settori tirrenici centro-meridionali, ove avranno luogo frequenti precipitazioni, anche a carattere temporalesco, più diffuse a ridosso delle aree montuose. Nuvole e precipitazioni interesseranno anche il Veneto e la Romagna, ove non sono da escludere nevicate sino a bassa quota.

Nelle prime ore della giornata di Domenica la circolazione di bassa pressione tenderà rapidamente a traslare in direzione della penisola Balcanica. Le condizioni atmosferiche, pertanto, subiranno un graduale miglioramento, fatto salvo il manifestarsi di residui fenomeni sul basso Tirreno. Nel contempo, tuttavia, i settori più occidentali del Mediterraneo diverranno sede di una circolazione di bassa pressione. Questa veicolerà, nella giornata di lunedì, correnti di provenienza sud-orientale, le quali determineranno un peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni nord-occidentali e sulla Sardegna. Altrove, invece, l’inizio di settimana sarà caratterizzato da condizioni di tempo discreto e da un rialzo delle temperature massime.

Nella giornata di martedì, il vortice ciclonico precedentemente citato si muoverà in direzione della penisola italiana. Anche le regioni centro-meridionali, pertanto, saranno interessate da diffuse precipitazioni, anche a carattere temporalesco. Mercoledì, probabilmente, si rinnoveranno condizioni di marcata instabilità, associate ad una diminuzione delle temperature.

La tendenza per la seconda parte della settimana depone a favore della formazione di una nuova circolazione di bassa pressione sui bacini centro-occidentali del Mediterraneo, foriera di tempo instabile o perturbato.

Vincenzo Capozzi