Socials

Share us:


Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Delicious

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Digg

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in FaceBook

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Google Bookmarks

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Stumbleupon

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Technorati

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Regione Campania - Previsioni meteorologiche per il week-end del 27-28 Gennaio 2018

 

 

Previsioni meteorologiche per il week-end del 27-28 Gennaio 2018

Nel corso del fine settimana, sono attese condizioni di tempo stabile su tutto il territorio regionale. Le temperature, nelle ore diurne, si attesteranno su valori molto gradevoli, sia sulle aree interne sia sui settori costieri. I venti soffieranno con debole intensità e tenderanno a disporsi dai quadranti settentrionali.

SABATO 27 Gennaio 2018: sono attese condizioni di cielo velato su tutta la Regione, complice il transito di innocue nubi alte e stratiformi. Non mancheranno, a tratti, ampi rasserenamenti. Al primo mattino, locali foschie potranno interessare le valli e le pianure interne. Temperature: minime in leggero aumento, con valori di 6-9°C sulle aree costiere e di 2-5°C sulle aree interne; massime in leggero rialzo, con valori di 14-16°C sui settori costieri e di 11-14°C sulle aree interne. Venti: in prevalenza deboli nord-orientali. Mare: da poco mosso a mosso, con moto ondoso in grande attenuazione nel corso della giornata.

Previsioni per la città di Napoli: sono attese condizioni di cielo parzialmente velato, complice il transito di innocue nubi alte e stratiformi. Temperature: in leggero aumento, con valori minimi di 8-9°C e valori massimi di 14-16°C. Venti: deboli di direzione variabile.

 

DOMENICA 28 Gennaio 2018: sui settori costieri sono previste condizioni di cielo sereno per l’intera giornata. Sulle aree interne, invece, ad iniziali condizioni di tempo soleggiato, farà seguito il transito di innocui banchi nuvolosi. Temperature: minime invariate, con valori di 6-9°C sulle aree costiere e di 2-5°C sulle aree interne; massime in lieve aumento sulle aree costiere, con valori di 15-17°C, stazionarie sulle zone interne, con valori di 11-14°C. Venti: nord-orientali, da deboli a moderati.

Previsioni per la città di Napoli: sono previste condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata. Temperature: minime stazionarie, con valori di 8-9°C, massime in leggero aumento con valori di 15-17°C. Venti: deboli nord-orientali.

 

 

Analisi sinottica e tendenza per i prossimi giorni

I bacini occidentali del Mediterraneo sono interessati da una circolazione di bassa pressione, attualmente localizzata nei pressi delle isole Baleari. Nelle prossime 48 ore, tale struttura ciclonica traslerà in direzione del Marocco e dell’Algeria, subendo un processo di distacco (cut-off) dal fronte polare. Sul Mediterraneo centrale e sull’Europa occidentale si assisterà, pertanto, ad un deciso rialzo della pressione atmosferica e ad una stabilizzazione delle condizioni meteorologiche. In particolare, nella giornata di Domenica le penisola italiana sarà interessata da deboli correnti nord-orientali, le quali daranno luogo ad un ulteriore lieve rialzo delle temperature sui settori tirrenici, ove la colonnina di mercurio potrà oltrepassare la soglia dei 15°C.

Lunedì le condizioni atmosferiche non subiranno particolari variazioni. Nelle ore più fredde della giornata, tuttavia, si assisterà alla formazione di banchi di nebbia sulla pianura padana e sulle valli interne delle regioni centrali.

Nella giornata di martedì ed in quella di mercoledì, la struttura anticiclonica tenderà gradualmente ad indebolirsi; i venti, infatti, si disporranno dai quadranti occidentali, favorendo la formazione di addensamenti nuvolosi irregolari, specie sui settori tirrenici.   

Nella seconda parte della settimana, probabilmente, si assisterà alla formazione di un’ampia saccatura sull’Europa centro-settentrionale. Tale struttura depressionaria potrebbe avere ingerenze anche sulle vicende atmosferiche mediterranee. La penisola italiana, infatti, potrebbe essere interessata da un calo delle temperature, di entità ancora molto incerta, nonché da un deciso rinforzo dei venti.

Vincenzo Capozzi