Socials

Condividi:


Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Delicious

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Digg

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in FaceBook

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Google Bookmarks

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Stumbleupon

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Technorati

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Submit CCMMMA - Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica in Twitter

Droni

La linea di ricerca dell'Università degli Studi di Napoli PARTHENOPE denominata "Ingegneria Sanitaria Ambientale" dispone di uffici, un laboratorio per l’analisi dei dati acquisiti, uno attrezzato con strumenti hw/sw ed apparecchiature specializzate per attività di monitoraggio ambientale, un deposito per attrezzature speciali “da campo” (ad esempio: droni/UAS, palloni frenati, Termocamere radiometriche etc.).

Gli ambiti di ricerca riguardano sia le tematiche tradizionali del settore scientifico disciplinare ICAR 03-Ingegneria Sanitaria Ambientale che altre in settori avanzati e/o emergenti.

Nell’ambito delle tematiche citate si sono sviluppati studi ed implementato applicazioni avanzate, perfezionando procedure e tecnologie per un monitoraggio ambientale innovativo; in particolare, il “plus” dei sistemi adoperati nelle ricerche è rappresentato dall’utilizzo congiunto di piattaforme aeree e sensori avanzati, integrati in un sistema che permette un monitoraggio 3D nelle/dalle matrici aria, acqua e suolo con una completa restituzione di scenario ed attori nel rispetto del noto modello “sorgente-percorso-bersaglio”.

Le piattaforme aeree adoperate includono velivoli sia di tipo “manned” (aerei, elicotteri, etc.), che “unmanned” (droni/UAS/UAV, palloni frenati etc.); in particolare, rientra tra le dotazioni il drone “NaturalDrone StillFly”, progettato e sviluppato in accordo alle nostre specifiche esigenze.

Tra le attrezzature di rilievo in dotazione si citano: termocamere radiometriche HD-IR, sensori a “Film-Spesso”, biosensori, QCM, Digital HD-foto/video 360°,etc..
I metodi e le tecnologie proposti dalla suddetta linea di ricerca sono stati validati in diverse azioni di “polizia ambientale”, che hanno contribuito ad arricchire le potenzialità procedurali e tecnologiche nella lotta contro gli illeciti ed hanno portato alla definizione di protocolli d’intesa con Enti Governativi, Corpi e Forze Armate di Stato per la cooperazione in attività istituzionali di interesse comune. In particolare, recentemente l’interesse si è focalizzato nell’ambito di ricerche denominato “Ingegneria Ambientale Forense”.

Inoltre, le attività di ricerca sopra citate sono state validate e ritenute strategiche anche per una corretta gestione dell’ambiente e delle risorse, portando alla definizione di nuove intese con enti regionali di gestione/controllo del territorio (Regione Campania: Comm. Reg. Speciali .., Ass. Ambiente, Servizio Fitosanitario, ARPAC, Direzione Marittima, etc.).

L’eccellenza dell’attività svolta è testimoniata dalle numerose pubblicazioni scientifiche internazionali, brevetti, spin-off universitari, nonché da attività di cooperazione nazionale ed internazionale formalizzate sia con Enti Governativi (Procura, Prefettura,etc.), Corpi e Forze dell’Ordine (Comando Generale Capitanerie di Porto e Guardia Costiera, Guardia di Finanza, Corpo Forestale di Stato etc.), sia con prestigiosi partners stranieri (USA-EPA/NASA, UCSD-Università della California-San Diego-USA, Università del Maryland-USA, Agriculture Research Center- Egypt, etc.).

Risorse:
RAI 1 – TG1
RAI 2- trasmissione EVA: lo spettacolo della scienza
Raccolta video